venerdì 1 maggio 2009

Insalata di pasta al pesto tarocco

(questa l'ho preparata qualche anno fa per un raduno a casa della Dottora Nico, che - per chi non la conosce - è una bellissima ragazza bolognese e pasticcera di prim'ordine... io frequento solo il meglio del meglio del meglio degli chef :-D )

Servono:

basilico abbondante
3 spicchi d'aglio
1 manciata di pinoli
parmigiano gattugiato
olio extravergine di oliva
oppure, se preferite, tutti gli ingredienti finora elencati possono essere sostituiti da pesto fresco pronto :-D
300 gr di pasta formato lancette (in alcuni casi chiamata orzo o risoni)
pomodori ciliegini tagliati a metà
circa una tazza da the di altri pinoli tostati in padella
pepe nero di mulinello

Il pesto si fa nel frullatore e per questo è tarocco :-)
Si mettono nel frullatore due manciate abbondanti di foglie di basilico, l'aglio, la manciata di pinoli e circa mezzo bicchiere di olio di oliva (per bicchiere, intendo qui quelli di carta di misura normale). Si aggiunge poi il parmigiano grattugiato, circa un bicchiere e si tiene da parte.
La pasta va cotta normale in acqua bollente salata, poi scolata, sciacquata bene sotto acqua fredda e scolata di nuovo benissimo. Si mette in una grande ciotola, si condisce con due o tre cucchiai di pesto e si mette da parte.
Questa operazione può essere fatta anche in anticipo, anche il giorno prima di servire la pasta.
Al momento di servire, si tostano i pinoli in padella si aggiungono alla pasta insieme ad altro pesto e ai pomodorini tagliati a metà. Pepe nero a gusto e basilico fresco stracciato con le mani completano il piatto.
Il commento della copiona: adesso che sta per arrivare l'estate, è piacevole preparare questo piatto per un picnic o arrivare a casa e trovare in frigo una bella ciotola di pasta fredda, condita in modo semplice e digeribile.
Questa è semplicissima ma squisita e il formato di pasta, che assomiglia al riso, è davvero gustoso.

Nessun commento:

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin