sabato 30 maggio 2009

Gelato di albicocche al profumo di Earl Grey


(l'Earl Grey è in assoluto il mio the preferito, le albicocche secche una mia passione e il gelato è il dessert preferito da mio marito: questa ricetta, che da lungo tempo giaceva tra quelle da provare e che rimandavo perchè la gelatiera si era guastata, mette tutto insieme. Non so da dove proviene, ma le dosi sono in cups e tbsp, quindi viene sicuramente dalle mie ML... le diligenti conversioni sono mie)

Servono:

130 gr di albicocche secche, possibilmente biologiche (sono scure invece che arancio squillante)
75 gr di zucchero + 2 ulteriori cucchiai di zucchero
130 gr di acqua
350 gr di latte intero
2 cucchiai abbondanti di the Earl Grey sfuso (io uso il Twinings nella piccola latta gialla)
350 gr di panna fresca
1 pizzico di sale
4 tuorli d'uovo

Mettere le albicocche in un pentolino con 2 cucchiai di zucchero e l'acqua. Portare a bollore e sobbollire per 15 minuti circa, fino a quando le albicocche diventano morbide.
Farle intiepidire un po' poi frullarle con la loro acqua fino ad avere una crema morbida. Tenere da parte.
Mettere in un tegame pesante il latte e le foglie di the. Riscaldare e quando il latte accenna a bollire spegnere il fuoco e lasciare in infusione per cinque minuti. Colare con uno chinois - se non ce lo avete, va bene un qualsiasi colino a trama molto fitta.
Lavare il tegame, rimetterci dentro il latte profumato di the, aggiungere la panna, il rimanente zucchero e un pizzico di sale e rimetterlo al fuoco.
Intanto che si scalda, sbattere i tuorli d'uovo in una zuppierina con una frusta.
Quando il latte è caldo, versarne circa la metà a filo sulle uova, sbattendo bene con la frusta, in modo da non formare grumi, poi ributtarlo nel tegame e cuocere, a fuoco medio basso, per qualche minuto rimestando sempre, fino a quando la crema vela il cucchiaio.
Passare la crema ottenuta allo chinois, facendola scendere in un recipiente pulito, che verrà collocato dentro un altro recipiente che contiene acqua fredda e ghiaccio.
Far raffreddare, mescolando di tanto in tanto.
Aggiungere a questo punto la purea di albicocche e mettere nella gelatiera.

Il commento della copiona: è più lungo a dirsi che a farsi e il risultato vale sicuramente il lavoro. E' un gelato squisito!

Nessun commento:

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin