domenica 26 aprile 2009

Zaziki ovvero lo tzatziki di Marco Cansado

(Marco Cansado è un ruvidone simpatico, grande estimatore e rifacitore, tra le altre ottime cose che produce, di cucina greca. Questo zaziki è suo, le dosi le metto io a richiesta di qualcuno che lo ha mangiato e lo vuol rifare :-D).


Servono:

2 cetrioli freschi e ben sodi (non di quelli olandesi, che hanno troppa acqua)
600 gr di yogurt greco
4/5 spicchi d'aglio
olio extravergine di oliva
sale e pepe
aceto di vino bianco

Si comincia con lo sbucciare i cetrioli, poi si grattugiano con la grattugia a fori grossi, si spolverizzano con un poco di sale fino e si lasciano su un piatto inclinato per una ventina di minuti, a perdere acqua.
Si strizzano poi tra le mani, in modo da asciugarli bene e si mettono in una zuppierina, aggiungendo lo yogurt e l'aglio tritato finissimo o schiacciato. Si mescola bene e si aggiunge olio poco alla volta, in modo da ottenere un composto bello cremoso.
Si aggiusta di sale e pepe e si completa con qualche goccia d'aceto, a gusto.
Si conserva in frigo fino al momento di servirlo, come accompagnamento di carni o verdure alla griglia oppure di verdura fresca croccante tipo pinzimonio. Ma è buonissimo anche spalmato sul pane o sulla piadina calda :-)

Il commento della copiona: questo piace a tutti, persino i ragazzi ne vanno ghiotti! A me piace anche aggiungerci un pizzico di aneto secco e mi assumo tutta la responsabilità di questa variante che Marco depreca :-)

3 commenti:

Jean-Michel Carasso ha detto...

Il Cansadone potrà anche deprecare ma l'aneto nello zaziki lo mettono in diversi luoghi della Grecia, come in altri mettono l'origano e/o la menta...
Zaziki a confronto:
http://cucinarelontano.blogspot.com/2008/03/taziki.html

:))))))

annaginger ha detto...

Io l'aneto, a dire il vero, lo metterei pure nel caffelatte ;-)

Jean MIchel Carasso ha detto...

Io pure ma purtroppo non lo digerisco assolutamente...
:(((

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin