sabato 4 aprile 2009

Sformatini di polenta cotta al forno



(da una mailing list americana... pensa te! :-D )






No, non è un refuso: è la polenta che viene cotta al forno, invece che sul fornello!
Servono:

olio
cipolla (preferibilmente rossa)
aglio affumicato (ma va benissimo, naturalmente, anche l'aglio normale)
1 litro di brodo
1 tazza di farina da polenta (fioretto o bramata, dipende dai gusti personali)
60 gr di burro
parmigiano grattugiato

Cominciare con l'accendere il forno a 180°. Poi serve un tegame che possa andare sia sul fuoco sia in forno: io ho usato la mia fida pentola a pressione Sambonet che ha i manici di bachelite staccabili.
Dentro la pentola ho scaldato un paio di cucchiai di olio e ci ho fatto sudare una cipolla rossa tritata fina e leggermente salata. Ho aggiunto poi uno spicchio d'aglio (affumicato francese) tritato e ho fatto rosolare mescolando spesso.
Poi si alza il fornello e si versa nella pentola un litro di brodo di pollo o di manzo. Quando arriva a bollore ci si versa poco a poco e sempre mescolando con una frusta una tazza di farina da polenta. Poi si incoperchia e si mette la pentola in forno.
Si fa cuocere per circa 35-40 minuti, mescolando all'incirca ogni 10. Quando il composto è diventato bello cremoso, l'ho tolto dal forno e ho aggiunto 3 belle cucchiaiate di burro, circa 60 grammi di parmigiano grattugiato e ho aggiustato di sale e pepe.
Si potrebbe già servire così, oppure stenderla su un vassoio, farla raffreddare per poi ritagliarla a quadretti o rombi e grigliarla o friggerla.
Io l'ho distribuita ancora calda dentro degli stampini di alluminio imburrati, lasciandocela qualche istante e poi sformandoli sui piatti di portata.

Il commento della copiona: questo è un modo divertente per cuocere la polenta. Quando ho pubblicato questa ricetta su coquinaria, per evitare che gli stakanovisti del pentolone con mestolo di legno insorgessero, ho ribattezzato il piatto "Sformatini di crema di mais".

Nessun commento:

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin