domenica 5 aprile 2009

Crostata svuotadispensa di Marinab

Questa l'ho ritrovata stamattina intanto che scartabellavo i miei archivi di ricette TnT. Marinab di coquinaria ha raccontato un modo furbissimo per vuotare la dispensa prima dell'arrivo delle farfalline primaverili :-D - stamattina l'ho preparata con farina di orzo + mix di pinoli e mandorle e marmellate varie languenti in frigo.
Vi suggerisco però di dare un'occhiata anche alla crostata ricciolina, che è analoga ma che io preferisco decisamente a questa di Marina. :-)


Servono:

  • 200 gr farina 0 (oppure avanzi di Kamut, saraceno, grano duro, segale, castagne, riso ecc. o mix di farine)
  • 120 gr zucchero (oppure zucchero di canna)
  • 160 gr nocciole tritate finemente (oppure mandorle, noci, pinoli o mix)
  • 130 gr burro morbido
  • 3 tuorli
  • 2 cucchiaini di lievito in polvere
  • cannella qb
  • pizzico di sale
  • marmellata a scelta

Mescolare assieme tutti gli ingredienti secchi, aggiungere al centro il burro e i tuorli e lavorare velocemente con la punta delle dita fino ad ottenere un composto ben amalgamato. Riposare in frigo per almeno mezz’ora, meglio se un’ora!
Versare ¾ dell’impasto in una tortiera ad anello rivestita di carta forno e premere bene con le mani l’impasto per distribuirlo uniformemente; versare la marmellata a cucchiaiate (1 vasetto da 250 gr) e con il dorso del cucchiaio distribuirla bene; ora in modo disordinato versare a pioggia i bricioloni del rimanente impasto sulla marmellata; deve essere tutto piuttosto irregolare, tuttavia cercate di coprire la marmellata.
Infilare la tortiera in forno caldo (160 gradi) per ca. 35-40 minuti.
Ottima il giorno dopo, come tutte le frolle!

Il commento della copiona: marinab suggerisce di non usare farine particolari in purezza, ma di tagliarle sempre. Io ho provato a farlo, non scientemente ma solo perchè quando mi ricordavo di questo precetto era ormai troppo tardi per tornare indietro. E il risultato è stato comunque ottimo. Adoro questo genere di preparazioni: più che ricette vere e proprie sono lineeguida dalle quali partire per sbizzarrirsi!

Nessun commento:

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin