domenica 5 aprile 2009

Crostata meringata

(se non ricordo male, questa è stata copiata da un libro di mia sorella)

Servono:
pasta frolla fatta secondo la ricetta preferita
200 gr di marmellata d'arance
12 savoiardi
grand marnier o altro liquore all'arancia
2 albumi
zucchero semolato
1 pizzico di sale

Con la pasta frolla si fodera uno stampo da crostata da 2 cm, se ne bucherella il fondo con la forchetta, si ricopre il fondo con un disco di carta forno e sopra ci si mettono fagioli secchi, poi si cuoce in forno a 180° per 30 minuti (sì, lo so, oh voi pasticcere esperte che leggete alzando il sopracciglio, che questa si chiama cottura in bianco... ma magari l'occasionale viandante appassionato di meringa che qui si ferma ha bisogno di essere rassicurato :-D ).
Quando la base sarà raffreddata, spalmarla di marmellata, livellandola bene.
Inzuppare velocemente i savoiardi nel liquore e disporli sopra la marmellata.
Montare gli albumi a neve ben ferma con un pizzico di sale, aggiungervi lo zucchero e montare ancora per altri due minuti.
Ricoprire con questa meringa il dolce e infornare per circa 10 minuti o fintanto che la meringa sarà leggermente colorita, sorvegliando la cottura.
Sformare e servire freddo.

Il commento della copiona: come tutte le frolle, anche questa è più buona il giorno dopo la preparazione.

Nessun commento:

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin