lunedì 13 aprile 2009

Persikopaj o Torta di panna alle pesche


(questa è di una gentile signora svedese che postava meravigliose ricette di dolci in una mailing list americana... le misure si fanno sempre più difficili, ma ora, grazie alla diffusa presenza dell'Ikea in Italia, è facile procurarsi misurini in decilitri, quelli che gli svedesi amano usare quando cucinano...)
Servono:

per la pasta:
3 dl (= 1 + 1/2 cup) di farina bianca
1 dl (= 1/2 cup) di farina integrale
un pizzico di sale
3 cucchiai di zucchero
125 gr di burro

per il ripieno:
1 barattolo grande di pesche sciroppate (circa 850 gr)
2 cucchiai di zucchero
2 cucchiaini di cannella
4 dl di panna da montare
4 tuorli d'uovo
mandorle a lamelle

Mescolare tutti gli ingredienti per la pasta, con una forchetta o in un robot, fino ad ottenere un composto bricioloso. Rovesciarlo in una pirofila a bordi alti (per alto si intende alti due o tre dita), imburrata e schiacciarlo bene con le mani, facendo attenzione a ricoprire anche i bordi.
Scolare le pesche e metterle sulla base preparata, col lato tagliato verso il basso. Spolverizzarle con lo zucchero e la cannella.
Montare la panna, aggiungervi i tuorli e versare il composto sopra le pesche. Spolverizzare con le mandorle a lamelle e infornare a 180° per circa 35 minuti (regolatevi col vostro forno!).
Far raffreddare e servire direttamente dalla pirofila.

Il commento della copiona: questo dolce, non eccessivamente dolce (scusate il gioco di parole...) è gradevolissimo e può essere servito alla fine di un pranzo o di una cena leggeri.
La gentile signora svedese consigliava di servirlo con panna montata o gelato alla vaniglia, ma secondo me basta e avanza la panna che c'è dentro!

Nessun commento:

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin