martedì 12 luglio 2011

Muffins allo yoghurt e lamponi

I muffins mi hanno stufato.
Sarà che li ho scoperti all'inizio degli anni '90, quando ancora non c'erano tutte le ricette che dilagano sul web (stavo per scrivere che infestano...) e gli stampi erano difficili da reperire.
I miei primi stampi da muffins mi arrivarono direttamente dagli USA, quando facevo parte di mailing list di scambio di ricette e dove ogni tanto si facevano pure scambi di cibi e attrezzi da cucina.
Ne ho fatti a centinaia da allora, poi quando ho cominciato a vederli in ogni dove (perfino la Parmalat li aveva fatti... e infatti vedi come sono finiti ;-D ...) mi sono annoiata e mi sono dedicata ad altro.
Questa è una vecchissima ricetta, risalente appunto a quegli anni, ma con significative manipolazioni di dosi e ingredienti da parte mia.

Servono:

  • 140 gr di farina bianca
  • 140 gr di farina integrale
  • 130 gr di zucchero
  • un pizzico di sale
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 100 gr di burro morbido, ma non fuso
  • 1 uovo
  • 270 gr di yoghurt naturale intero
  • 150 gr di lamponi, freschi o surgelati (in questo caso, usarli senza scongelarli)

Accendere il forno a 180°.
Il trucco per fare muffins perfetti ormai lo sanno tutti, ma nel caso lo ripeto.
Bisogna prima mescolare gli ingredienti secchi, poi aggiungere i liquidi e mescolare con un cucchiaio di legno quel tanto che basta a inumidirli. Non deve venire fuori un impasto liscio ma deve rimanere grezzo e grumoso.
In questo caso, mescolare in una zuppiera le due farine, lo zucchero, il sale e il lievito.
Aggiungere il burro morbido a pezzetti e mescolare con le mani, in modo da ottenere grosse briciole. Aggiungere l'uovo leggermente sbattuto e lo yoghurt e mescolare leggermente col cucchiaio di legno, come detto sopra.
Infine, incorporare i lamponi, cercando di distribuirli nell'impasto, ma evitando di lavorare troppo l'impasto.
Distribuire la pasta in uno stampo per muffins a 12 impronte e cuocere per 18-20 minuti. Fare la prova stecchino!
Appena pronti, farli intiepidire e poi sformarli e farli raffreddare su una gratella da pasticceria.

Il commento della copiona: veloci e leggeri, perfetti per la prima colazione e soprattutto poco dolci!




1 commento:

Anonimo ha detto...

Ciao! Ti posso fare una domanda da una che di cucina se ne intende poco? Se invece che usare gli stampi per i maffins (che non ho) ne uso uno da plum cake(Si scrive così?) viene fuori lo stesso bene? :-) Ciau LINDA

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin