domenica 14 febbraio 2010

Dolce di mais e ricotta


Questa ricetta gira da tempi immemorabili tra i miei appunti e mi ha sempre attirato anche se, per qualche ragione, non l'avevo mai fatta. Ieri ho provveduto, con alcune modifiche.

Servono: per la frolla:
  • 300 gr di farina
  • 1 uovo intero
  • 1 tuorlo
  • 70 gr di zucchero
  • 130 gr di burro morbido
  • un pizzico di sale
  • un cucchiaino di lievito per dolci
  • 1 cucchiaino di essenza di vaniglia
per il ripieno:
  • 1 scatola di mais
  • 2 uova
  • 4 cucchiai di zucchero
  • 1/2 litro di latte
  • 300 gr di ricotta ovina
  • la scorza grattugiata di un limone
  • due manciate di mandorle
  • due manciate di uvetta
  • cannella

Si mette in un tegame antiaderente il mais ben sgocciolato insieme al latte, alla scorza di limone grattugiato e alla cannella: la quantità di questa è a piacere, io ho abbondato perchè mi piace moltissimo!
Si mette poi a fuoco bassissimo e si fa cuocere piano piano fino a quando tutto il latte si sarà asciugato: ci vorrà più di un'ora, quasi due.
Nel frattempo preparare la frolla: io ho usato la ricetta del bimby, ma naturalmente ognuno può usare la sua ricetta preferita.
Foderare con la frolla uno stampo da 24 cm, rialzandola ai bordi e mettere in frigo o al fresco a riposare per almeno mezz'ora.
Quando il latte sarà evaporato, far raffreddare il mais e poi unire la ricotta, lo zucchero, le uova l'uvetta e le mandorle: queste si possono lasciare intere, come ho fatto io, oppure tritare grossolanamente, perchè si sentano sotto i denti.
Riempire con questo composto il guscio di frolla e infornare a 180° per 45 minuti circa (ma ogni forno fa storia a sé, quindi regolatevi col vostro).
Sfornare, lasciar raffreddare, accomodare su un piatto di portata e servire.

Il commento della copiona: gran buona torta, questa! Non troppo dolce, che per me è un pregio. Ricorda vagamente la pastiera napoletana.

3 commenti:

Laura ha detto...

Io adoro la pastiera e se tu dici che la ricorda la proverò di certo!!
bravissima ;)

Anna Podda Zoffoli ha detto...

manca l'acqua di fior d'arancio, che dà il profumo distintivo alla pastiera (e che a me proprio non piace...). per il resto, ci sono parecchie somiglianze, di consistenza e di sapore!

Luciana ha detto...

Ciao ginger questa torta è meravigliosa...a me piacciono molto i dolci con la ricotta...la pstiera poi non ti dico...la fettina che hai postato rende l'idea della bontà che hai creato...bravissima...un bacio Luciana

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin