mercoledì 10 febbraio 2010

Bignè fritti alla crema

Io friggo una sola volta all'anno, una qualsiasi domenica di carnevale: allora mi diverto a fare un po' di dolci e ci rivediamo il prossimo febbraio.
Quest'anno ho fatto un'eccezione, perchè ho voluto provare una ricetta diversa per i bignè fritti (che ho fatto ogni anno sempre nello stesso modo e sempre con gran successo) che si è rivelata un disastro totale: è finito tutto nel bidone e la crema ce la siamo mangiata a cucchiaiate.
Quindi, la domenica successiva, ci ho riprovato usando la solita ricetta e finalmente abbiamo avuto i nostri bignè di carnevale ripieni di squisita crema.
Ho fatto tutto nel bimby, ma si può naturalmente fare il tutto a mano.

Servono: per i bignè:
  • 250 gr di acqua
  • 150 gr di farina
  • 100 gr di burro
  • 4 uova medie
  • 1 pizzico di sale
  • olio per friggere
per la crema pasticcera:
  • 1/2 litro di latte
  • 4 tuorli
  • 30 gr di farina
  • 100 gr di zucchero
  • 1 cucchiaino di essenza di vaniglia

La crema si fa mettendo tutti gli ingredienti nel bimby e cuocendo per 7 minuti a 80° vel. 4; oppure fatela nel tegame, usando questi ingredienti o ancora usate la vostra ricetta di crema pasticcera preferita: fate come volete, insomma... purchè siate felici :-)

Per la pasta dei bignè, mettere nel bimby l'acqua, il burro e il sale e cuocere 10 minuti a 100° vel. 3. Al termine, unire dal foro del coperchio la farina tutta insieme e impastare a vel. 4 per 20 secondi o più, fino a quando l'impasto si staccherà bene dalle pareti.
Far raffreddare bene, poi avviare a vel. 6 e incorporare una alla volta le uova, aggiungendole solo quando quella precedente sarà stata ben amalgamata all'impasto.
Volendo fare a mano, mettere in un pentolino l'acqua, il burro e il sale e portare a ebollizione. Togliere dal fuoco e aggiungere tutto in un colpo la farina, mescolando vigorosamente con un cucchiaio di legno. Far raffreddare e poi aggiungere le uova, una alla volta, mescolando sempre col cucchiaio di legno.
Mettere al fuoco un tegame con abbondantissimo olio e versare l'impasto a cucchiaini, non più di cinque pezzi alla volta e far cuocere a temperatura non altissima: i bignè si devono gonfiare lentamente e rotolare nell'olio da soli, in modo da dorarsi uniformemente su tutti i lati.
Scolarli e asciugarli su carta da cucina, poi farcirli con la crema preparata e guarnire con una amarena sciroppata. Spolverizzare di zucchero a velo e servire.

Il commento della copiona: le ricette sono tratte dal libro base del bimby. Quella dei bignè sarebbe per quelli cotti al forno, ma io ho provato a friggerli e il risultato è stato ottimo!

8 commenti:

Laura ha detto...

Buoniiiiiiiiii, te li copio di sicuro!!!!!!
Bravissima ;)

rosissi ha detto...

Sai che, a parte la forma, sono in tutto e per tutto uguali alle zeppole di S. Giuseppe che si fanno in Puglia? Buona giornata!

Mary ha detto...

Buoni da leccarsi le dita!

Masterchef ha detto...

te lo già detto che la tua cucina mi piace un sacco.....si' te l'ho già detto.......un invito a cena a casa tua non lo rifiuterei.....scherzo naturalmente ......voleva essere un complimento......ti ho inviato la richiesta di amicizia su fb...spero che tu l'accetti...ciao

Anna Podda Zoffoli ha detto...

grazie, ragazze... mi viene voglia di friggere ancora ;-DDDD

rosissi, una volta le ho fatte le zeppole, ma sai che non ricordo con quale ricetta?? cmq cambia solo la forma, no? le zeppole dovrebbero essere a forma di ciambellina...

@masterchef: accettata, grazie1 :-***

Federica ha detto...

che buoniiiiiiiiiiiiiiiiii!!!!

Vale ha detto...

che super delizia! sono felice di aver trovato il tuo blog! ci tornerò ancora! un bacio
Vale

Anonimo ha detto...

Buonissimi!!! Quasi uguali a quelli che mangiavo da bambina.
DOMANDA: ma se faccio l'impasto il giorno prima di friggerli, è buono comunque?
Grazie

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin