domenica 9 agosto 2009

Pollo nell'anguria


(questa è un'idea che sta nella mucchia delle ricette da provare da qualche anno. Per qualche ragione non lo avevo mai fatto prima e oggi mi sono voluta divertire.)

Servono:

1 grossa anguria, di dimensioni sufficienti ad accogliere un pollo intero e che entri nel vostro forno ;-D
1 pollo intero
1 grossa cipolla di tropea
sale e abbondantissimo pepe

Accendere il forno a 200°.
Insaporire il pollo dentro e fuori con sale e pepe, poi farcirlo con la cipolla di tropea sbucciata e intera. Tenerlo da parte.
Tagliare l'anguria a metù per la lunghezza, svuotarla completamente della polpa rossa ed eventualmente tagliarne una piccola fetta sul fondo, in modo che possa stare ben saldo quando verrà appoggiato sulla griglia.
Condirla all'interno con sale e abbondantissimo pepe nero (e quando dico abbondantissimo dico veramente tanto! E' un caso di serendipity, questo... per sbaglio ho aperto il barattolo del pepe dalla parte sbagliata e ne è venuto giù una valanga... alla fine era fantastico!).
Appoggiare la metà inferiore dell'anguria sulla griglia del forno, metterci dentro il pollo e coprire con al metà superiore.
Infornare e mettere sotto la griglia una leccarda per raccogliere gli inevitabili succhi che usciranno.
Cuocere per 2 ore a 200°, poi abbassare a 180° e cuocere altre due ore.
A fine cottura, far riposare una mezz'ora in forno spento, poi scoperchiare l'anguria e mettere il pollo sul piatto di portata, conservando il sugo di cottura.
Tenere il pollo al caldo.
Mettere il sugo in una padella, affettarci dentro la cipolla che era al pollo e far restringere a fuoco altissimo, in modo da formare un sughetto denso, da servire insieme alla carne.

Il commento della copiona: il pollo cotto in questo modo rimane morbidissimo e succulento. Se si volesse un po' più dorato, si può rosolare un po' in padella oppure metterlo sotto il grill, intanto che si restringe la salsa. A noi è piaciuto molto e, soprattutto, io mi sono divertita da matti a cucinarlo :-D

2 commenti:

MarinaV ha detto...

Senti ma... quanti gradi c'erano da te che hai acceso il forno per 4 ore per il pollo?
Mi piacerebbe molto assaggiarlo, il tuo pollastrello, ma il cocomero non mi entrerebbe nel forno :(

ginger ha detto...

in realtà il forno è stato acceso molto di più di 4 ore, perchè ho approfittato della giornata relativamente fresca per fare anche il pane, i salatini e le melanzane :-D

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin