venerdì 27 novembre 2009

Vellutata di spumante


Buffa questa ricetta, con pochi ingredienti! E molto utile per smaltire le bottiglie di spumante che giacciono in cantina... noi non siamo bevitori (purtroppo o per fortuna decidetelo voi...) e prima che facciano l'aceto meglio consumarle.
L'ho trovata nel libro di ricette del Trentino Alto Adige di Alessandro Molinari Pradelli e l'ho un po' modificata. Immagino che dovebbe essere fatta con un Ferrari... ma io ho usato quello che avevo :-)

Servono:
  • mezzo litro di brodo di pollo
  • 4 tuorli d'uovo
  • 2 cucchiai di maizena
  • un bicchere (250 ml) di spumante secco
  • 180 gr di panna acida
  • poco prezzemolo tritato

Mettere a scaldare il brodo.
Nel frattempo, frullare tutti gli altri ingredienti e appena il brodo avrà alzato il bollore, versarveli dentro, rimestando alcune volte. Appena il composto accenna a velare il cucchiaio, spegnere il fuoco e servire subito.

Il commento della copiona: un sapore strano, che ricorda lo zabaione. Ha avuto accoglienza entusiasta da parti di alcuni dei commensali e un po' perplessa da parte di altri. Ma nel complesso, un piattino da consumare a piccole dosi, come entrée un po' particolare.

2 commenti:

Masterchef ha detto...

Mi piace molto l'idea e secondo me deve essere anche molto buona...secondo te con che cosa si sposa bene??
ciao e buon fine settimana

Anna Podda Zoffoli ha detto...

io l'ho servita come piccolo antipasto, in tazzine da the... :-)

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin