martedì 27 ottobre 2009

Pollo al cumino (Jeera Chicken)


Questo è un piatto indiano, tradizionale e piuttosto comune. Ne esistono tante versioni: io ho fatto una sintesi tra alcune ricette trovate in giro, anche per aggiustarlo al gusto della mia famiglia.
Il cumino abbonda e se, come me, amate il suo profumo e il suo sapore, amerete il pollo fatto in questo modo.

Io do le dosi, ma si può lavorare in modalità spannometrica, fino ad ottenere il risultato che più piace.

Ho usato:
  • 8 cosce di pollo, spellate
  • olio extravergine di oliva (non è molto indiano, ma per cucinare io uso questo :-D )
  • 2 grandi cipolle, affettate sottili
  • zenzero fresco, grattugiato (si può sostituire con zenzero secco in polvere)
  • 1 spicchio d'aglio
  • semi di cumino
  • curcuma
  • cumino macinato
  • peperoncino piccante
  • curry madras
  • limone
  • coriandolo fresco
per accompagnare:
  • 500 gr di yoghurt intero
  • coriandolo fresco
  • riso basmati cotto all'indiana

Si mette l'olio in una grande padella antiaderente, si fa scaldare e poi si uniscono due cucchiai da tavola abbondanti di semi di cumino, facendoli tostare fino a quando sprigioneranno un buon profumo aromatico.
A qeusto punto si uniscono le cipolle affettate, lo zenzero fresco (circa un paio di centimetri) grattugiato e l'aglio schiacciato. Si fa soffriggere per una quindicina di minuti, mescolando spesso.
Nel frattempo si praticano dei tagli diagonali sulle cosce. Quando le cipolle saranno dorate, si uniscono le altre spezie: io ho usato un cucchiaino raso di curcuma, di curry madras e di cumino macinato e un pizzico di peperoncino piccante, ma naturalmente queste quantità sono aggiustabili a gusto.
Ho poi unito le cosce di pollo, mescolando bene con un cucchiaio di legno affinchè le spezie le insaporissero e ho fatto soffriggere a fuoco medio alto per cinque o sei minuti.
Ho incoperchiato, abbassato la fiamma e fatto cuocere per circa 50 minuti, mescolando spesso.
Nel frattempo ho preparato il riso all'indiana, che poi in realtà sarebbe alla giapponese, visto che me lo ha insegnato la mia amica Takako :-)
Per farlo, si prende un tegame a fondo pesante fornito di coperchio. Si misura il riso con un contenitore qualsiasi (in questo caso, ho usato una tazza da caffelatte) e si mette nel tegamino insieme a doppia quantità di acqua fredda (per capirci: una tazza di riso e due tazze di acqua). Si sala normalmente e si mette sul fornello, scoperto. Quando prende bollore, si mescola, si abbassa il gas al minimo, si incoperchia e si lascia cuocere per 14 minuti ca.: io ho un coperchio di vetro e controllo a occhio lo stato di cottura. Quando sulla superficie del riso si formano delle sorte di buchi, è pronto: spegnere il gas e sgranare il riso con una forchetta.
Preparare anche la salsa di yoghurt, semplicemente mescolando lo yoghurt al naturale con il coriandolo tritato: io lo taglio con le forbici, per far presto :-)
Quando il pollo sarà cotto, bagnarlo con il succo di mezzo limone, aggiustarlo di sale e spolverizzarlo con coriandolo tritato.
Servire il pollo accompagnandolo dal riso e dalla salsa di yoghurt.

Il commento della copiona: è un piatto molto speziato e profumato, da proporre a chi ama sapori etnici. E' anche molto leggero: ci sono due cucchiai d'olio e l'uso di cosce spellate garantisce un basso contenuto di grassi. Se si usa lo yoghurt magro, diventa ancora più leggero!
E al di là di queste considerazioni, è un piatto buonissimo!
P.S. La foto è oRenda... :-P

Nessun commento:

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin