mercoledì 9 dicembre 2009

Treccia alla marmellata col Bisquick


Ho letto oggi che a Natale verrà buttato nell'immondizia il 40% del cibo acquistato e che negli altri giorni dell'anno le nostre abitudini non sono certo più virtuose.
Nonostante il mio hobby culinario sia frivolo e a volte il fatto di passare così tanto tempo tra i fornelli, alla ricerca di piatti e sapori e ingredienti mi faccia sentire in colpa nei confronti di chi non riesce a mettere insieme il pranzo con la cena, io detesto gli sprechi: detesto buttare via cose ancora commestibili e spesso mi nutro di avanzi per giorni di seguito, pur di non buttarli nel bidone.
Il mio buon proposito per il 2010, al quale sto cominciando ad allenarmi, è quello di evitare di riempire la casa e la cucina di ingredienti che "prima o poi verranno buoni per qualcosa"e comprare solo quello che poi verrà effettivamente consumato.
Il Bisquick è un preparato per dolci, pancake e frittelle comunissimo e diffusissimo negli Stati Uniti, che si trova anche da noi in qualche supermercato molto fornito.
Stasera ne ho usata una confezione per fare questa treccia, velocissima e buona buona al primo assaggio.

Servono:
  • 320 gr di Bisquick
  • 90 gr di cream cheese (tipo il philadelphia)
  • 2 cucchiai di burro morbido
  • 70 gr di zucchero
  • 1 tazzina di latte, circa
  • marmellata di gusto a piacere, ma se è rossa è più bellina
  • 1 tazza di zucchero a velo
  • acqua q.b.
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia

Si comincia con l'accendere il forno a 200°.
In una ciotola, mescolare il bisquick con il burro, lo zucchero e il philadelphia e lavorare aggiungendo il latte, poco alla volta, fino ad ottenere un impasto morbido ma non appiccicoso.
Stendere la pasta in un rettangolo regolare, circa 30x40 cm (mi raccomando usate il righello ;-D ) e distribuire al centro la marmellata, lasciando liberi i lati.
Praticare, con un coltello affilato, dei tagli paralleli distanziati di circa 2-3 cm l'uno dall'altro ai due lati della sfoglia (quelli lasciati liberi dalla marmellata), poi rivoltarli verso il centro, sovrapponendoli leggermente l'uno sull'altro.
Sarò riuscita a spiegarmi? :-)
Infornare per una ventina di minuti o fino a quando la superficie sarà dorata.
Preparare la glassa, mescolando lo zucchero a velo con la vaniglia e acqua aggiunta a gocce fino ad ottenere un composto di giusta consistenza.
Metterlo nella sac à poche e decorare il dolce ancora tiepido facendo dei ghirigori.
Far raffreddare e servire.

Il commento della copiona: buono e - naturalmente! - velocissimo da fare. Ma si potrebbe sostituire il bisquick con farina autolievitante e credo che il risultato sarebbe lo stesso o molto simile :-)

1 commento:

Lucia ha detto...

bellissimo blog...ho copiato la ricetta..provo e ti faccio sapere...
GRAZIE!!!

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin