domenica 13 settembre 2009

Olio di pomodori arrostiti


(buonissimo condimento, da preparare e conservare fintanto che ci sono i pomodori estivi)

Servono:

  • 6 pomodori
  • 300 gr di olio extravergine di oliva

attrezzatura: garza da formaggio o un tovagliolo di stoffa a trama sottile

Si tagliano i pomodori a fette piuttosto sottili e si dispongono, senza sovrapporli, su una teglia di alluminio ricoperta di carta forno.
Si infornano a 220°, sorvegliandoli e lasciandoveli fintanto che cominciano a sbruciacchiarsi.
Nel frattempo, mettere a scaldare l'olio in un pentolino alto: non deve friggere!
Aggiungere i pomodori arrostiti e lasciare sobbollire per 3 o 4 minuti.
Far raffreddare, poi mettere il tutto in un frullatore potente e frullare fino ad ottenere una crema fluida, senza pezzetti visibili (basterà da qualche secondo a qualche minuto, dipende dal frullatore).
Filtrare l'olio attraverso la garza o il tovagliolo e conservare in un barattolo chiuso in frigo.
Consumare dopo qualche giorno.

Il commento della copiona: irresistibile e profumatissimo, questo olio serve per condire insalate, pane e un sacco di altre cosine buone :-)

Nessun commento:

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin