lunedì 4 gennaio 2010

Pollo al pesto di prezzemolo e mandorle


Questa me l'ha ispirata la Vampina, quando ha chiesto come smaltire, in ricette salate, le sovrabbondanze di frutta secca di questo periodo ed è stata comodissima anche per consumare roba che avevo in frigo e in freezer.
Le dosi sono occhiometriche, perchè ho usato quello che avevo sotto mano, senza pesare né misurare nulla.


Servono:
  • petto di pollo a fette
  • prezzemolo
  • mandorle
  • grana padano grattugiato
  • aglio
  • olio extravergine di oliva
  • sale
  • scamorza dolce a fettine

Ho rosolato il pollo in padella, con poco olio e sale e intanto ho preparato il pesto, mettendo nel frullatore parecchio prezzemolo lavato, asciugato e privato della maggior parte dei gambi.
Ho aggiunto le mandorle e uno spicchietto d'aglio e frullato ancora, poi ho aggiunto il grana e tanto olio quanto ne serviva per ottenere la giusta consistenza.
Appena il pollo è cotto, disporre su ogni fettina un cucchiaino di pesto e una fettina di scamorza, incoperchiare e servire non appena il formaggio sarà fuso.

Il commento della copiona: è gustosissima e si fa prestissimo!
Naturalmente, se non avete avanzi da smaltire e non vi sentite virtuosi, il pesto potete comprarlo già fatto.
Se invece vi sentite molto canonici e ortodossi, potete fare il pesto in casa col mortaio, il basilico, i pinoli e tutto quello che ci va :-)
Se però vi sentite creativi e parsimoniosi, potete usare qualsiasi altro frutto a guscio (noci, nocciole, persino anacardi e arachidi) al posto delle mandorle :-)
Se infine non vi sentite in nessun modo tra quelli qui sopra contemplati, fatemi sapere che penserò un'alternativa praticabile :-D

4 commenti:

Anonimo ha detto...

buongiorno Anna Ginger
buona la ricetta del pollo al pesto, ancora meglio quella della torta con sorpresa visto che siamo alla vigilia dell'Epifania. ti ho trovato attraverso altri blog di cucina visto che mi piace cucinare.
Ah, dimenticavo. sono di Forlì, Forlì.
Auguri
Morena oriano.mambelli@alice.it

Anna Podda Zoffoli ha detto...

ciao oriana, piacere di conoscerti e buona vigilia di epifania! :-)

stefmiao ha detto...

provata subito... a dire il vero, ho fatto un'altra cosa, alla fine: al posto delle mandorle, ho messo le nocciole (oh, a me erano avanzate quelle), al posto della scamorza del latteria fresco fresco e, all'inizio, ho salato e pepato il pollo. Buono, proprio buono.

Anna Podda Zoffoli ha detto...

il senso è esattamente quello del riciclo degli avanzi, quindi le nocciole vanno benissimo - anzi, sembrano proprio una variante molto interessante.
sul sale e pepe sì, brava... io mi dimentico di farlo quasi sempre ;-DDD

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin