mercoledì 1 luglio 2009

Pannacotta al rosmarino con pesche e mandorle


(da una vecchia rivista, con qualche modifica)

Servono:

500 gr di panna fresca
120 gr di zucchero semolato
6 gr di colla di pesce di fogli
1 rametto di rosmarino fresco
poco latte
3 pesche nettarine
mandorle a filetti
una noce di burro
zucchero di canna

Mettere i fogli di colla di pesce in una scodella e farli ammollare in poco latte freddo.
Mettere la panna in un pentolino con lo zucchero semolato e il rosmarino e portarla quasi a bollore. Togliere dal fuoco, aggiungere la colla di pesce non strizzata e mescolare bene per farla sciogliere. Colarla da un colino a maglie fitte dentro uno stampo, farla raffreddare e passarla in frigo fino al momento di servire e comunque non meno di 4 ore.
Tagliare le pesche a fettine, metterle in padella con una noce di burro e due/tre cucchiai di zucchero di canna e mettere su fuoco medio/alto, in modo che si formi uno sciroppo: aggiungere le mandorle e fare andare ancora per un paio di minuti. Far raffreddare.
Al momento di mandare in tavola, rovesciare la crema sul piatto di portata, disporre intorno gli spicchi di pesca e le mandorle e servire.


Il commento della copiona: il rosmarino nei dolci, se non si fosse capito, mi piace moltissimo e in questo dolce fa un contrasto delizioso con l'acidulo delle pesche e la cremosità del dolce.

Nessun commento:

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin