domenica 23 gennaio 2011

Tagliatelle alla besciamella e fegatini

Oggi pare essere una giornata di ricordi gastronomici: dopo il nonno e le sue olive (con rispetto parlando...), un piatto che mi ricorda moltissimo quando ero piccola.
In realtà, non dovevo condirci la pasta con i fegatini, ma usarli per i crostini neri: e per una volta che la cottura era venuta perfetta, mi mancavano un po' di ingredienti fondamentali: le bacche di ginepro, i capperi e le acciughe.
Quindi ho provato a rifare il piatto delle domeniche, tante domeniche, della mia infanzia.
L'unica differenza è che si usava pasta secca, tipo maccheroncini.
E un piccolo rimpianto: chissà se era questo, il modo per farlo... chi la preparava non c'è più e io sono dovuta andare a memoria.
C'est la vie, n'est-ce pas?
Una piccola precisazione, per chi ha commentato (altrove...) che la besciamella è una salsa da dimenticare e i piatti con essa condita un retaggio della cucina anni '70 e anni '80: l'Artusi, testo sacro al quale si DEVE pascere chiunque intenda impratichirsi con le pratiche culinarie, riporta una ricetta di spaghetti alla balsamella... e si era nell'800 :-)

Ho usato:

  • fegatini e durelli di pollo, circa 600 gr in tutto
  • olio extravergine di oliva
  • abbondante salvia
  • 1 carota
  • 1 cipolla
  • 1 gambo di sedano
  • mezzo litro di besciamella
  • 500 gr di tagliatelle fresche
  • sale e pepe

I fegatini e i durelli vanno puliti ben bene e tenuti un po' sotto acqua corrente perché perdano il sangue.
Poi si mettono in un tegame basso e largo insieme alla salvia, alla carota, al sedano e alla cipolla tagliata in quattro e a molto olio.
Si sala e si pepa e si fa cuocere, scoperto, fino a quando l'olio torna limpido.
Appena pronto, si tagliuzzano i fegatini e i durelli, ricavandone dei pezzetti non troppo piccoli.
Si lessano le tagliatelle, si condiscono con la besciamella ancora calda e con i fegatini scolati dall'olio.
Volendo, parmigiano a parte.

Il commento della copiona: ha passato la prova Tommaso, questo piatto, quindi è sdoganato ;-)

2 commenti:

madama bavareisa ha detto...

Ciao!
Scusa tantissimo l’effetto “spam”, ma abbiamo pochissimo tempo per avvisare tutti! Dopo il successo della precedente, decolla una nuova iniziativa food-bloggers contro l’atteggiamento indegno del Governo nei confronti delle donne. Qui trovi tutte le info. Vieni a leggere, grazie!
http://merendasinoira.wordpress.com/2011/01/24/entro-il-6-febbraio-liberiamoci-del-maiale/
http://kemikonti.blogspot.com/2011/01/nuovo-post.html

Federica ha detto...

chissà che buono!!! complimenti!un abbraccio!!!!!

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin