sabato 5 marzo 2011

Tajine di pollo e porri

Visto che la tajine intesa come pentola è tornata fuori dalla sua Hammamet (il garage dove era stata esiliata), l'ho usata ancora una volta per mettere insieme, velocemente, un pranzo improvvisato con quel che c'era in casa.

Ho usato:

  • 1 cipolla dorata
  • 4 porri
  • circa 800 gr di polpa di pollo a pezzi (cosce, meglio del petto)
  • olio extravergine di oliva
  • spezie (io ho usato un misto di spezie per pollo arrosto)
  • sale e pepe, a piacere

Ho affettato le cipolle e i porri e li ho messi nella tajine insieme a un paio di cucchiai di olio extravergine di oliva: non di più, perchè poi il pollo lascerà già un po' di unto pure lui.
Ho fatto soffriggere qualche minuto, poi ho disposto sul fondo di porri il pollo a pezzi, precedentemente ben condito con le spezie.
Dopo qualche minuto di rosolatura da un lato, ho girato il pollo e ho incoperchiato.
Ho cotto una quarantina di minuti e ho dato una mescolata.
Se il fondo di cottura fosse troppo liquido, si può cuocere ancora qualche minuto senza coperchio, in modo da restringerlo, ma senza farlo asciugare eccessivamente.
Aggiustare di pepe e sale, se serve, e servire subito: buono per esempio col puré di patate o con riso al vapore.

Il commento della copiona: buonissimo!




2 commenti:

Anonimo ha detto...

Ciao, mi piace la tua ricetta, ho anch'io una tajine, mai usata, sai dirmi come va trattata al primo utilizzo? Mi hanno detto di mettere dentro un po' di grasso e di farlo andare, tu come hai fatto?

Grazie Maria Rosa

ginger ha detto...

la mia tajine è di terracotta grezza, non smaltata né dentro né fuori. sai che non mi ricordo come l'ho trattata? mi pare di ricordare che l'avevo tenuta a bagno in acqua fredda per qualche ora, prima di usarla la prima volta.
poi comunque io uso sempre la retina spargifiamma e la passo sotto l'acqua fredda prima di utilizzarla.
comincia ad usarla e non smetti più :-)

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin