lunedì 2 agosto 2010

Cheesecake al dulce de leche

Non esiste dolce più libidinoso del cheesecake e non esiste divertissement culinario più soddisfacente del dulce di leche: messi insieme, la goduria è assicurata.
Il dulce de leche, a volte detto anche marmellata di latte, è una crema dorata di latte e zucchero, dal gusto caramellato. Si trova già pronta, negli ipermercati più forniti o nei negozi che vendono cibi etcnici sudamericani, ma si può fare anche in casa, partendo da latte intero e zucchero, oppure - ed è la via più breve - usando il latte condensato in barattolo.

Ho usato:
  • 200 gr di biscotti frollini
  • 60 gr di burro fuso
  • 750 gr di ricotta
  • 340 gr di dulce de leche già pronto (oppure 1 barattolo di latte condensato zuccherato di pari peso)
  • 100 gr di zucchero
  • 3 uova
  • 2 cucchiai rasi di farina di mais
  • 2 baccelli di vaniglia

Il dulce di leche con il latte condensato zuccherato si può fare in tre modi:
- aprendo il barattolo e versando il contenuto in un pentolino, poi farlo cuocere per un paio d'ore a fiamma bassissima, rimescolando praticamente in continuazione, fino ad ottenere il risultato desiderato (colore dorato, consistenza della nutella): molto lungo, noioso e sporchevole.
- mettendo il barattolo, chiuso, dentro una pentola a pressione e ricoprendolo d'acqua. Poi far cuocere 45 minuti dal fischio, farlo raffreddare nella pentola, infine aprirlo e usarlo: comodo, ma non tutti hanno la pentola a pressione.
- il terzo metodo, che è quello che ho usato io, consiste nel prendere il barattolo di latte chiuso, metterlo in una pentola piena d'acqua, incoperchiarla e far cuocere a bollore leggero per un'ora e un quarto. Far raffreddare il barattolo dentro la pentola, poi aprirlo ed usarlo.

Risolto il nodo dulce de leche, si può preparare il dolce.
Accendere il forno a 200° e ungere molto bene uno stampo a cerniera (io ne ho usato due piccoli, deliziosi, da 18 cm di diametro, ma va bene anche uno solo da 24 o 26 cm).
Frullare i biscotti, o pestarli con il batticarne, poi mescolarli con il burro fuso e distribuirli sul fondo dello stampo in modo uniforme. Infornare per 10 minuti.
Nel frattempo preparare il ripieno, mescolando la ricotta, lo zucchero, la farina di mais, i semini dei due baccelli di vaniglia, le uova una alla volta e infine il dulce de leche.
Trascorsi i dieci minuti di cottura della base, togliere lo stampo dal forno, abbassare la temperatura a 170°, versarvi il ripieno di ricotta, livellarlo e infornare nuovamente per 45-50 minuti.
Far raffreddare in forno, con lo sportello semiaperto, poi tenere in frigo fino a mezz'ora prima di servire.
Togliere l'anello, far scivolare sul piatto di portata e servire.

Il commento della copiona: è una ricetta che ho trovato su una vecchia rivista francese ed è deliziosa!
La foto in compenso è oRenda ;-D

7 commenti:

ELel ha detto...

Buono il dulce de leche!! Effettivamente sulla cheese cake è proprio la morte sua!

cinzietta ha detto...

ok mi hai convinto, lo faccio!
Però una domandina devo fartela:
perchè l'uso della farina di mais? e posso sostituire con pari peso di farina normale o amido?
cià cià tesorina

Anna Podda Zoffoli ha detto...

perchè non lo so, io ho fatto la ricetta pari pari come l'avevo trovata.... serve sicuramente come addensante e se dovessi sostituirla non ci metterei la farina normale ma la frumina o la maizena :-)

cinzietta ha detto...

Perfetto allora vado di farina! :* :* :*

stefmiao ha detto...

questa la faccio, oh, sì, che la faccio... anche se sono moralmente contraria a cucinare (e non ne faccio una questione di stagione...ho solo un marito che provvede ;-) ) la cheesecake è così buona che non ci si può esimere :-*

terry ha detto...

Il dulce de leche è una droga... questa cheesecake dev'esser da urlo!!! da replicare!

Anna Podda Zoffoli ha detto...

sì, davvero fantastica! occhio ai tempi di cottura, perchè non si asciughi troppo (il ripieno di ricotta tende a farlo...). Regolatevi col vostro forno, che conoscete di sicuro meglio di me :-)

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin