giovedì 20 maggio 2010

Arista al carvi e lardo d'Arnad

E vabbè, questo lardo che girava nel frigo dovevo pur usarlo! E così, stasera ho dato fondo all'ultimo pezzettino.
Per questa ricetta ho preso ispirazione dalla Cucina del Corriere della Sera, ma l'ho modificata abbastanza.

Servono:
  • 1 pezzo di lonza di maiale da circa 1 kg
  • senape in polvere
  • semi di carvi (detto anche kümmel)
  • fettine di lardo d'Arnad (o lardo normale) per bardare
  • sale e pepe
  • olio extravergine di oliva

Massaggiare la lonza con la senape in polvere, salarla e peparla.
Cospargerla di semi di carvi e bardarla con le fettine di lardo.
Legarla, perchè rimanga in forma (io ho usato i laccetti di silicone :-D ) e rosolarla in pochissimo olio.
Quando sarà ben dorata dappertutto, abbassare la fiamma e cuocere per il tempo necessario: io uso il termometro da arrosti e ho spento il fuoco quando la temperatura interna è arrivata a 67-68 gradi: in questo modo la carne è cotta ma ancora succulenta e non stoppacciosa.
Farla riposare qualche minuto, perchè si assesti, poi affettarla e servirla.

Il commento della copiona: il carvi è piacevolissimo, in questo arrosto. Di solito lo associo al pane o alle insalate di cavolo crudo, ma sentirete che bontà!

2 commenti:

Lory ha detto...

ha un aspetto meraviglioso questa lonza!!

Anna Podda Zoffoli ha detto...

ed è buonissima anche fredda! da tenere a mente per l'estate!

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin