domenica 5 settembre 2010

Confettura in pezzi di pere al rosmarino e vaniglia

Avevo in casa lo zucchero per marmellate, quello che contiene già il gelificante, comprato di sicuro durante uno dei miei viaggi e volevo usarlo prima che scadesse, ed è venuta fuori questa.

Ho usato:
  • 1 kg di pere Williams, peso al netto degli scarti
  • 1 kg di zucchero per confetture con gelificante
  • 1 ramo di rosmarino
  • 1 baccello di vaniglia

Ho usato un tegame largo e basso (per pura pigrizia... la pentola alta, richiesta dal procedimento indicato sulla confezione dello zucchero era in lavastoviglie e non mi andava di cercarne un'altra...).
Ho lavato le pere e, senza sbucciarle, le ho detorsolate e tagliate a pezzetti neanche troppo minuscoli, mettendole nel tegame. Ho aggiunto lo zucchero, il rosmarino ridotto a ciuffetti e il baccello di vaniglia aperto in due per il lungo e tagliato poi in 3 o 4 pezzi.
Ho mescolato e lasciato riposare per 4 ore circa.
Durante questo tempo, la frutta comincia a rilasciare il succo e scioglie lo zucchero e alla fine il risultato è più o meno quello della foto.
Ho poi messo sul fornello, ho portato a ebollizione piena, sempre mescolando, e ho contato poi 4 minuti di bollitura a fiamma alta, sempre mescolando.
Ho invasato immediatamente, in barattoli pulitissimi, che ho prima preparato riempiendoli di acqua e facendoli bollire in microonde, in modo che fossero sia sterilizzati sia caldi al momento dell'utilizzo.

Il commento della copiona: una confettura deliziosa! La cottura breve e il riposo hanno fatto sì che i pezzetti di frutta nuotino in una gelatina molto colante e profumatissima. Ottima usata in modo tradizionale, con pane e burro, ma l'abbiamo provata anche coi i formaggi erborinati (da sballo!) e persino come sciroppo sul gelato alla vaniglia. Una goduria!

4 commenti:

la belle auberge ha detto...

ciao Anna. Sono capitata qui dal blog di Radio Cucina. E' molto bella questa ricetta, forse troppo zuccherina per i miei gusti ma interessante per la consistenza che dovrebbe avere. Per quanto riguarda i tuoi dubbi sull'amaro che potrebbero rilasciare gli aromi utilizzati, posso confortarti con la mia esperienza riguardo la bacca di vaniglia:nessun retrogusto amaro. Sul rosmarino ho qualche dubbio anch'io ma sono fiduciosa sul buon esito; rimango in attesa del tuo feedback. A presto
eugenia

Anna Podda Zoffoli ha detto...

ciao eugenia e grazie della tua visita! ancora non l'ho assaggiata e anche per i miei gusti - almeno sulla carta, vista la proporzione tra zucchero e frutta - è troppo dolce. però, siccome non conosco il comportamento dello zucchero gelificante in genere, mi sono fidata dei suggerimenti sulla confezione...
ti farò sapere come si comporta il rosmarino!
a presto!

terry ha detto...

Ma che bell'idea... mi piace l'idea del rosmarino con la vaniglia per queste pere! chissà che profumo sta confettura! complimenti!

Anna Podda Zoffoli ha detto...

l'assaggerò presto... anche si sta maturando :-)

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin