martedì 14 maggio 2013

Olio detergente all'ananas (per un viso di pesca...)

Stavo per scrivere "per un viso di ananas" ma poi mi sono ricordata che un tristemente famoso dittatore, Noriega, era chiamato Faccia d'Ananas per i crateri della pelle dovuti a qualche pregressa malattia e non mi sembrava di buon auspicio :-D
Mentre cercavo modi per utilizzare il grosso ananas di cui al post precedente, sono inciampata nella ricetta per realizzare un olio detergente per il viso che mi ha assai incuriosito.
Quando ero ragazza, ero una fan dell'Olio Indiano per eliminare punti neri e altre impurità giovanili e adesso voglio provare questa versione casalinga.

Servono:
Olio detergente all'ananas


  • un pezzo alto circa due dita di scorza di ananas ben lavata e il relativo torso
  • 150 gr di olio di mandorle
  • 50 gr di olio di ricino
  • (facoltativo: 2 fette di ananas fresco)


Dopo aver svuotato l'ananas con l'apposito attrezzo, tagliare un pezzo di scorza e lavarla bene.
Tagliarla a pezzetti e metterla in un pentolino. Se la scorza ha ancora molta polpa attaccata, è sufficiente così, altrimenti aggiungere un paio di fette di frutto fresco.
Ricoprirla con l'olio di mandorle, metterla a fuoco bassissimo e far sobbollire per circa un'ora. Non deve friggere e bisogna fare attenzione perché ha la tendenza a farlo.Nel caso, invece di metterlo sulla fiamma viva, si può usare un rompifiamma o addirittura mettere il pentolino con l'olio dentro uno più grande pieno di acqua a bollore vivo e tenerlo a bagnomaria.
Una volta pronto, filtrare l'olio attraverso un colino a maglie sottilissime e farlo cadere in un vasetto di vetro pulitissimo.
Unire l'olio di ricino e tappare.
I due oli si separeranno, quindi al momento di usarli agitare bene il contenitore.

Come utilizzarlo:

  • Agitare il contenitore dell'olio e spalmarne alcune gocce sulla pelle del viso privata del trucco.
  • Prendere un piccolo asciugamano e immergerlo in acqua bollente (diciamo la più calda che potete sopportare!), appoggiarlo sul viso per un minuto circa, fino a quando si raffredda. Il calore fa aprire i pori e tira fuori tutte le schifezze al loro interno.
  • Ripetere quest'operazione una o due volte.
  • Bagnare di nuovo e strizzare bene l'asciugamano e usarlo per esfoliare delicatamente la pelle, massaggiandolo circolarmente sul viso.
  • Sciacquare di nuovo l'asciugamano, poi bagnarlo in acqua molto fredda, strizzarlo e usarlo per tamponare il viso, in modo da chiudere i pori e trattenere l'idratazione.


Si può fare ogni sera!

Il commento della copiona: provato e piaciutissimo! A differenza di quel che si può pensare, l'olio è il miglior modo per pulire la pelle grassa.


Nessun commento:

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin