domenica 7 novembre 2010

Polenta nella slowcooker con sugo di salsiccia e funghi

La polenta fatta nella slowcooker è una di quelle trovate che mi hanno riconciliato con questo piatto. Io sono un po' stufarola, in cucina e il pensiero di dover star lì a girare per quaranta minuti col mestolone proprio non mi attira.
Invece, in questo modo, tutto quello che serve è ricordarsi di metterla su tre ore prima dell'ora di andare a tavola e di girare due volte durante la cottura.
L'avevo già descritta qui, ma la riporto di nuovo per comodità.
Il sugo infine: è un intingolo più che altro e la polenta diventa la scusa per appoggiarcelo sopra.
Questa ricetta è dedicata alla mia nuova amica Deborah, che dalle Antille Olandesi mi fa sapere che là la polenta si chiama funchi e che, condita con i funghi, diventa un piatto con un nome divertente :-)

Ho usato:
  • 300 gr di farina di mais bramata a grana grossa
  • 1,500 lt di acqua bollente
  • sale
  • olio extravergine di oliva
  • 4 salsicce
  • 800 gr di funghi surgelati, per la maggior parte porcini
  • prezzemolo
  • 3 spicchi d'aglio
  • vino bianco
  • sale e pepe
  • burro


Per iniziare, ho unto per bene le pareti della slowcooker.
Ho versato l'acqua bollente nella pentola, ho aggiunto un paio di noci di burro, sale.
Ho versato a pioggia la farina, amalgamandola bene con la frusta e poi ho cotto 1 ora su high e due ore su low, mescolando con la frusta una volta ogni ora, circa.
Per l'intingolo, ho fatto soffriggere l'aglio con il prezzemolo nell'olio, poi ho aggiunto la salsiccia sbriciolata e l'ho fatta dorare.
Ho unito i funghi e bagnato con un bicchiere di vino bianco, poi ho incoperchiato e lasciato cuocere per circa 3/4 d'ora (ma assaggiare per sicurezza!)
Ho regolato di sale e pepe e finito con il prezzemolo tritato.

Il commento della copiona: autunnale e confortante :-)

5 commenti:

MarinaV ha detto...

Da quando ho scoperto che la polenta se cotta almeno 3 ore diventa una cosa completamente diversa da quella che ho mangiato finora, precotta o cotta solo 40 minuti, mi si è aperto un mondo.
Non ho la slowcooker, ma uso una pentola di ghisa pesante messa sopra a uno spargifiamma spesso sul fornelletto piccolo messo al minimo. Ogni tanto una girata se passo da quelle parti e via.
Il tuo sugo di salsiccia e funghi ora che ho salsicciato mi pare fattibile :D
E sperando che Deborah non si offenda: la polenta fatta all'italiana è mooooolto più buona del funchi. Constatato di persona e confermato anche da un collega di Curaçao ;)

Anna Podda Zoffoli ha detto...

molto interessante, Marina! in effetti, non avendo la slowcooker, il tuo metodo è eccellente, grazie di averlo condiviso! :-)
E sì, cotta tre ore è tutta un'altra cosa.
Hai mai provato a cuocerla al forno?
Viene benissimo anche così!

madama bavareisa ha detto...

Ciao! Siamo un gruppo di blogger esasperate dalle dichiarazioni sessiste ed omofobe che vanno per la maggiore in questi ultimi tempi. Abbiamo pensato che fosse giunto il momento di dire la nostra, con i nostri mezzi.
L'iniziativa si chiama "Metti un finocchio a cena... Buon appetito Mr. B! - Blogger contro l'omofobia" e puoi trovare le info qui e qui

L'iniziativa è per domani, perché ci sembrava importante agire a caldo.
scusaci l'effetto spam, ma volevamo raggiungere più persone possibile.

terry ha detto...

Ma che bello trovar qualcun'altro che ha la slowcooker... e che bella l'idea della polenta! segnata subito!:)
brava!

Anna Podda Zoffoli ha detto...

@terry: io di slowcooker ne ho due in realtà: una tonda, comprata nel secolo scorso in internet e usata tantissimo... adesso l'ho un po' messa da parte e preferisco utilizzare quella ovale... non le sfrutto come mi piacerebbe, in realtà, perchè son sempre in giro, ma è un modo fantastico per cucinare quasi qualsiasi cosa :-)

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin